Leggendo Ora
Paccheri alla parmigiana: dimenticati della lasagna, è molto più buona!
Pubblicità

Paccheri alla parmigiana: dimenticati della lasagna, è molto più buona!

Paccheri alla parmigiana: dimenticati della lasagna, è molto più buona!

La ricetta di oggi è per un primo di classe. Si tratta di ottimi paccheri alla parmigiana che possono funzionare da sontuoso piatto della domenica. Roba da leccarsi i baffi!

Vediamo più vicino come si preparano.

Pubblicità

Paccheri alla parmigiana: dimenticati della lasagna, è molto più buona!

Gli ingredienti

Per cinque persone abbiamo bisogno di:

550 gr di sugo
una cipolla piccola
qualche foglia di basilico
olio di semi quanto basta
400 gr di melanzane
150 gr di parmigiano grattugiato
quanto basta di farina
280 gr di scamorza
300 gr di paccheri
sale quanto basta
due uova

La preparazione

Si comincia col sugo. La prima cosa è ovviamente il soffritto. In una padella coi bordi alti versiamo un giro d’olio e poi della cipolla tagliata abbastanza sottile.

Quando il soffritto ha preso un po’ di colore (avremo anche aggiunto quale fogliolina di basilico), aggiungiamo la passata di pomodoro. Quindi facciamo andare il tutto per un dieci, quindici minuti, intanto che pensiamo alle melanzane.

Le facciamo a fette e poi le passiamo in una boule, nella quale lasceremo poi che si riposino per una ventina di minuti, non senza averle prima salate: il sale serve ovviamente allo spurgo della loro acqua.

Passati i venti minuti, le tamponiamo con della carta da cucina e le mettiamo un attimo da parte. A questo punto un un piatto versiamo la farina e in un altro sbattiamo le uova, che aggiusteremo di sale.

Pubblicità

La mossa conseguente è preparare l’olio per la frittura: sarà dell’olio di semi che verseremo in una casseruola abbastanza fonda.

Quando l’olio di semi sarà a temperatura, passiamo una melanzana per volta prima nella farina e poi nele uova, dopodiché la tuffiamo gloriosamente e voluttuosamente nell’olio che sfrigola.

Dopo la cottura, come al solito si tamponeranno le fette di melanzana con della carta da cucina.

E con ciò abbiamo esaurito il capitolo melanzane.

La pasta

Adesso veniamo alla pasta. La facciamo bollire e quando è al dente la scoliamo e la passiamo nella pentola. Ci uniamo in matrimonio un cucchiaio di parmigiano, mescoliamo un po’ e poi ci versiamo dentro anche un mestolo per niente risicato del nostro sugo, amalgamando per benino.

Adesso recuperiamo una bella pirofila, ci versiamo dentro uno strato di sugo, poi le melanzane e quindi la pasta. E così via fino a che ci sono ingredienti da adoperare. Si finisce in gloria con una spolverata di parmigiano grattugiato.

Dopodiché la gloria sarà ancora più completa e sfolgorante, se possibile, grazie al passaggio in forno: a 180 gradi per un tre quarti d’ora.

Pubblicità

Prima di servirla in tavola, questa meraviglia va fatta freddare per una decina di minuti.

Buon lavoro, buon divertimento e buon appetito!

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
14
Entusiasta
35
Felice
11
Incerto
24
Innamorato
7
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su