Leggendo Ora
Orchidea, le cure giusto per non far marcire le radici
Pubblicità

Orchidea, le cure giusto per non far marcire le radici

Orchidea, come curarla e non far marcire le radici

Le orchidee sono delle piante estremamente belle e decorative, essendo molto discrete e poco ingombranti, sono apprezzate anche da chi, di solito, non ama i fiori.

Pubblicità

Non richiedono nemmeno troppe attenzioni, ma anche a loro può succedere di non essere troppo in forma, per evitare di far morire una pianta così bella vediamo di capire quale può essere la causa della sua sofferenza e come porvi rimedio.

Orchidea, come curarla e non far marcire le radici

La marcescenza delle radici

Quando l’orchidea comincia a sfiorire o a seccarsi , una delle cause più comuni per cui ciò accade è che le radici stiano marcendo.

I motivi potrebbero essere tre:

  • troppa umidità,
  • terreno acido,
  • terreno troppo compatto.

Come intervenire sulla marcescenza delle radici dell’orchidea se è ancora ai primi stadi

Nel primo e nel terzo caso, per renderci conto se può essere questo il problema, basterà guardare e toccare il terreno stesso.

In caso di eccessiva umidità risulterà, appunto, molle e bagnato, prima di rinvasare la pianta, se la situazione non è già drammatica, possiamo provare a metterla, per alcuni giorni, in un posto molto secco ovviamente senza innaffiarla, se le radici non sono ancora troppo danneggiate l’orchidea dovrebbe riprendersi,

Nel caso di un terreno troppo compatto, che non fa respirare le radici, sarà sufficiente sollevare pianta e terriccio dal vaso in un unico gesto, dare dei colpetti alla terra in modo che liberi le radici e poi riposizionare tutto senza schiacciare. Una volta reinserita nel vaso muoviamo la parte superiore della terra con un cucchiaino.

Quando il motivo della marcescenza delle radici è l’acidità del terreno, lo capiamo per esclusione degli altri due problemi, sarà sufficiente acquistare un concime basico e la pianta rifiorirà.

Pubblicità

Orchidea, come curarla e non far marcire le radici: come intervenire sulla marcescenza delle radici se è in stadio avanzato

Nel caso in cui ci siamo accorti del problema in ritardo e i tentativi sopra indicati non hanno fatto effetto, dobbiamo necessariamente fare un intervento più radicale, per prima cosa compriamo del terriccio nuovo specifico per le orchidee.

Estraiamo la pianta dal vaso, molto delicatamente, facendo attenzione a non spezzare le radici. Scuotendo delicatamente la base, cerchiamo di togliere quanta più terra possibile.

Laviamo sotto l’acqua corrente le radici, rimuovendo tutti i residui di terra.

Sterilizziamo delle forbici e, con queste, tagliamo tutte le radici che sono inequivocabilmente marce.

Laviamo il vaso con acqua calda, aceto e bicarbonato, sciacquiamo con molta attenzione, non deve rimanere nessun residuo e asciughiamolo.

A questo punto, mettiamo un po’ di terriccio sul fondo del vaso, adagiamoci sopra la pianta, poi riempiamo il resto del vaso con la terra inserendola a poco a poco.

Attendiamo qualche giorno prima di innaffiare.

Pubblicità

Missione compiuta, abbiamo salvato la nostra orchidea, con i suoi fiori abbellirà la nostra casa ancora per molto tempo!

Qual è la tua reazione?
Divertito
1
Entusiasta
5
Felice
2
Incerto
7
Innamorato
2
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su