Leggendo Ora
La torta di prugne secche: per una prima colazione morbidissima
Pubblicità

La torta di prugne secche: per una prima colazione morbidissima

La torta di prugne secche: per una prima colazione morbidissima

La torta di prugne secche: una bella fetta di torta soffice e dal gusto un po’ rustico può essere davvero una allegra e gradita sorpresa la mattina, quando tutti noi ci apprestiamo ad affrontare le nostre lunghissime giornate.

Buonissima anche da sola, diventa ancora più irresistibile se la tuffiamo nella tazza del caffellatte.

Pubblicità

Come tutte le buone torte di questo mondo, è chiaro che ce la possiamo godere anche fuori della colazione del mattino, per esempio per una pausa caffè pomeridiana o anche per un goloso dopocena. E se poi in giro ci sono dei bambini, meglio ancora: ne andranno pazzi!

Ma veniamo finalmente alla ricetta.

Gli ingredienti

Per una torta da circa 20 centimetri di diametro ci occorrono: due etti di farina doppio zero; 50 grammi di fecola di patate; 130 grammi di zucchero; 150 grammi di burro; 200 millilitri di latte; 150 grammi di prugne secche (senza nocciolo); 4 uova; la scorza grattugiata di un limone; quanto basta di sale.

La preparazione

La prima cosa è tagliare il burro a pezzetti abbastanza piccoli. Chiaro che per facilitare l’operazione bisogna ricordarsi di tirare fuori il burro dal frigo con un certo anticipo, se no diventa una faticaccia.

Dopo averlo sminuzzato, lo si lavora per qualche minuto a forza di frusta elettrica e poi ci si aggiunge lo zucchero semolato.

Quando il mix burro-zucchero raggiunge una consistenza morbida e simil-spumosa, bisogna poi aggregare le uova, uno per volta, sempre proseguendo a mischiare il tutto con la frusta. Dopodiché si versa il latte e poi, in più volte, la farina doppio zero, che avremo avuto cura di passare al setaccio, e quindi la fecola e il lievito per i dolci (setacciati anche questi).

Quando si è sul finale, si regola di sale e si prosegue a mixare per bene, di modo che non ci siano spiacevoli grumi a “sporcare” l’impasto. Andrà aggiunto anche il tocco della scorza grattugiata di un limone: regalerà alla torta una nota di freschezza mediterranea.

Pubblicità
See Also

A questo  punto si tagliano a pezzetti le prugne secche senza nocciolo e si amalgama tutto quanto per mezzo di una spatola da cucina. Dopodiché si prende una tortiera, la si unge e la si infarina e poi ci si versa dentro il nostro impasto, livellando per bene con una spatola o col dorso di un cucchiaio.

La mossa seguente è mettere in forno ventilato a 170 gradi per tre quarti d’ora oppure in forno statico a 180 gradi per una cinquantina di minuti.

Quando è pronta (si può fare la classica prova stuzzicadenti), si toglie dal forno, si lascia raffreddare e poi si spolvera con una sontuosa pioggia di zucchero a velo.

Buon divertimento e buon appetito!

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su