Leggendo Ora
Fave e cicoria a modo mio: un classico della tradizione contadina!
Pubblicità

Fave e cicoria a modo mio: un classico della tradizione contadina!

Fave e cicoria a modo mio: un classico della tradizione contadina!

Un cespo di cicoria per un delizioso piatto della tradizione contadina. Il piatto che ti presentiamo oggi appartiene alla cosiddetta cucina “povera”, che in realtà è tutt’altro che povera, nel senso che è una inesauribile miniera di idee e di spunti per cavare il meglio praticamente da qualsiasi ingrediente, non importa quanto “umile”.

Fave e cicoria a modo mio: un classico della tradizione contadina!

La base di questa appetitosa delizia sono un umile cespo di cicoria e delle fave, ma vedrai che potrai ottenerne il massimo.

Pubblicità

Qui appresso la ricetta, come al solito distinta in una parte dedicata agli ingredienti e una alla preparazione.

Fave e cicoria a modo mio. Gli ingredienti

Occorrono: un cespo di cicoria; una patata; una cipolla; 150 grammi di fave secche; quanto basta di olio e sale; uno spicchio di aglio; un peperoncino piccante.

Come si prepara

In primis occorre cuocere la cicoria. Ci vogliono una pentola fonda, due patate, un cucchiaino di bicarbonato e acqua in abbondanza.

Le patate, non sbucciate, ci servono a sapere quando è cotta la cicoria, nel senso che quando le patate sono cotte, a quel punto lo è anche la cicoria. Volendo, l’acqua della cicoria e le patate si possono recuperare per preparare dei buonissimi panzerotti, quindi non è obbligatorio buttarli via.

Adesso mettiamo a soffriggere la cipolla in due cucchiaiate di olio di oliva, facendola imbiondire leggermente. Frattanto mettiamo a scaldare circa mezzo litro d’acqua.

Quando la cipolla è al punto giusto, si aggiungono le fave, che avremo sgusciato e ammollato in acqua per circa tre quarti d’ora, e le facciamo tostare leggermente. Poi aggiungiamo anche una patata fatta a tocchetti e mescoliamo.

Dopo qualche minuto al mix di cipolla e fave (e patata) si aggiunge l’acqua bollente, a coprire ma non a sommergere. Si porta il tutto a bollore e poi copre la pentola e si abbassa la fiamma. La cottura dovrà proseguire per un’altra mezzora e comunque fino a che le fave cominciano a sfaldarsi.

Pubblicità

Adesso in una padella abbastanza grande facciamo soffriggere due spicchi d’aglio e un po’ di peperoncino. Si fa imbiondire l’aglio e a quel punto si aggiunge la cicoria bollita, ben strizzata. Poi si leva l’aglio e si aspetta che la cicoria cuocia al punto giusto.

A questo punto con un frullatore a immersione riduciamo le fave di cui sopra alla consistenza di una purea vellutata e quindi impiattiamo, aggiungendoci sopra la nostra cicoria saltata.

Buon appetito!

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
1
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su