Leggendo Ora
Eduardo De Filippo ne andava matto | Spaghetti del saponaro | Il piatto Dedicato a Lui
Pubblicità

Eduardo De Filippo ne andava matto | Spaghetti del saponaro | Il piatto Dedicato a Lui

Spaghetti del saponaro: prova il piatto più amato da Eduardo De Filippo!

Qui appresso ti spieghiamo come preparare un piatto di spaghetti che è anche un omaggio a un titano della scena teatrale italiana del Novecento, Eduardo De Filippo.

Il grande attore e autore napoletano era solito chiamare affettuosamente “saponaro” il suo amico Navarra. All’epoca i “saponari” erano dei piccoli commercianti che in cambio di sapone ritiravano la roba vecchia dalle case delle signore di Napoli e dintorni.

Pubblicità

L’uomo, che riuscì con questa attività ad aprire un negozio di antiquariato di successo proprio nel centro di Napoli, era solito preparare proprio questi spaghetti al celebre Eduardo, di qui il nome.

Vediamo come si fanno.

Spaghetti del saponaro: prova il piatto più amato da Eduardo De Filippo!

Gli ingredienti

Per quattro persone ci occorrono:

35 gr di polvere di capperi (la trovate in vendita anche online)
un tarallo napoletano con pepe e mandorle
150 gr di olio extravergine d’oliva
Timo limonato quanto basta
120 gr di olive nere di Gaeta
uno spicchio d’aglio

E poi:

Acqua quanto basta
400 gr di spaghetti
Sale quanto basta

Pubblicità

Per la guarnizione:

Timo limonato quanto basta
un tarallo napoletano con pepe e mandorle

La preparazione

La prima cosa è snocciolare le olive e poi tagliarle in due. Fatto questo mettiamo a bollire l’acqua, dopo averla aggiustata di sale. Come al solito, quando l’acqua bolle ci buttiamo gli spaghetti e li facciamo andare fino a che non sono al dente.

Intanto che gli spaghetti cuociono, ci dedichiamo al condimento.

Ci procuriamo una padella, la mettiamo sul fuoco e ci facciamo soffriggere l’aglio in camicia (con un giro d’olio, è ovvio).  Quindi  aggiungiamo le olive. Quando la pasta è al dente, la scoliamo rapidamente e poi la passiamo nella padella, dove la amalgamiamo ben bene e poi versandoci sopra un po’ di acqua di cottura: deve risottare per bene.

Ora non rimane che aggiungere la polvere di capperi e mescolare ancora qualche attimo. Dopodiché si leva dal fornello e si aggiungono al mix il tarallo sbriciolato e il timo limonato tritato.

Non rimane che impiattare questa meraviglia spolverando ancora con del timo e col tarallo sbriciolato.

Pubblicità

Buon lavoro, buon divertimento e buon appetito!

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
0
Entusiasta
0
Felice
0
Incerto
0
Innamorato
0
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su