Leggendo Ora
Corredo ingiallito, come sbiancarlo in modo perfetto e senza candeggina
Pubblicità

Corredo ingiallito, come sbiancarlo in modo perfetto e senza candeggina

Corredo ingiallito: come sbiancalo in modo perfetto e senza candeggina

Sbiancare corredo e biancheria senza usare prodotti chimici è semplicissimo e vi spiegheremo come farlo usando prodotti assolutamente naturali.

Basterà utilizzare ciò che sicuramente avete in casa, seguite questi consigli e vedrete il risultato!

Pubblicità

Corredo ingiallito: come sbiancalo in modo perfetto e senza candeggina

Chiaro che intendiamo tessuti già puliti, che il tempo ha reso giallini.

Aceto di mele.

Gli acidi che contiene sono davvero efficacissimi per contrastare gli aloni giallini che macchiano i tessuti bianchi. E’ anche un ottimo alleato per potenziare l’effetto del detersivo stesso, nonché antibatterico.

Non è affatto aggressivo e funziona anche come sgrassante e ammorbidente.

Vi basterà riempire una bacinella con dell’acqua calda e unirvi 1 bicchiere pieno di aceto, oppure regolatevi così: 130 ml di aceto per 1 litro di acqua.

Immergetevi i tessuti da sbiancare e lasciateli in ammollo per un paio d’ore o più.

Potreste anche eseguire questo passaggio la sera e lasciare per tutta la notte.

Pubblicità

Trascorsa la fase dell’ammollo, procedete al lavaggio con temperatura di almeno 40° e appendete poi ad asciugare all’aria aperta.

Bicarbonato di sodio.

Oltre che ottimo sbiancante per i tessuti ingialliti dal tempo, si rivela efficace anche per le macchie gialline causate dal deodorante sugli indumenti.

Se usato quello saturo è inoltre un igienizzante naturale nonché antibatterico e, se usato nella vaschetta apposita insieme al detersivo (liquido), ne basta un cucchiaio, ne migliora capacità pulente.

Usatelo per pretrattare unendo in una bacinella un misurino (o un paio di cucchiai pieni) di bicarbonato e 1 litro di acqua calda. Immergetevi i tessuti e lasciate in ammollo per almeno un’ora o due.

Successivamente inserite in lavatrice avviando un lavaggio ad almeno 40°.

Se ci sono macchie più evidenti, create una mistura versando l’acqua tiepida in un contenitore, anche un bicchiere, e unendovi il bicarbonato finché non ottenete un composto denso.

Strofinatelo per bene sulle macchie e poi infilate in lavatrice.

Pubblicità

Limone.

Tra le proprietà del limone c’è anche quella che lo vede come un ottimo sbiancante nonché schiarente.

Utilizzato ampiamente in ambito cosmetico si rivela anche efficace sui tessuti, rimuovendo aloni e macchie e lasciando un profumo gradevolissimo.

Avrete bisogno del succo nella fase di pretrattamento, per cui spremete circa 6 limoni e riversate in una bacinella. Il succo dovrà essere sufficiente perché tutto il tessuto ne sia bagnato.

Prima di immergere il tessuto da sbiancare nella bacinella, strofinateci sopra mezzo limone, soffermandovi sulle zone più scure.

Una volta fatto, lasciate in ammollo nel succo precedentemente spremuto per almeno mezz’ora. Lo scopo è far penetrare nel tessuto gli acidi che l’agrume contiene.

Trascorso il tempo, inserite i tessuti in lavatrice e avviate un ciclo ad almeno 40°. Se possibile mettete poi ad asciugare fuori, all’aria.

Se avete più cose da sbiancare, miscelate il limone con l’acqua. La proporzione da tenere presente è il succo di 2-3 limoni per 1 litro di acqua.

Pubblicità

 

 

 

 

Qual è la tua reazione?
Divertito
1
Entusiasta
2
Felice
1
Incerto
1
Innamorato
3
Vedi Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

DonnaUp è un magazine redatto dalle donne per le donne. Strizza gli occhi prevalentemente ai temi cari al mondo femminile, quali la bellezza, il benessere, il mondo fashion, il lifestyle, lo spettacolo e, last but not least, il food.

© 2020 DonnaUp. Tutti i diritti riservati.

← Torna Su